Single Blog

Come gestire al meglio riunioni colloqui e esami.

come gestire al meglio riunioni colloqui o esami
come gestire al meglio riunioni colloqui o esami

Ciao! Mi capita sempre di più di aiutare persone che devono affrontare riunioni importanti, colloqui di lavoro, convocazioni inattese (magari del capo) o presentazioni in pubblico…

Anche tu, devi gestire al meglio riunioni colloqui e esami, e sei in uno stato di ansia e agitazione?Pensi di non essere in grado di sostenere il peso della cosa, e pagheresti oro per scomparire dalla faccia della faccia della terra, almeno per quell’oretta? Beh la prima cosa che ci tengo a dirti è questa:

E’ NORMALE… A chi non è capitato, almeno una volta di prendersi male di fronte a situazioni così…

Guarda, io  prima della presentazione della mia tesi di Laurea, ero talmente agitato e in balia della confusione che, (anche se pare che la mia, fu una buona performance) non mi ricordavo nulla di quanto esposto e delle domande che mi erano state fatte!

Ovviamente non avevo gli strumenti, le conoscenze e l’esperienza che ora possiedo e da quel giorno sono cambiato molto!

Cosa succede quando devi affrontare una riunione un colloquio o un esame?

A quanto pare, agitazione e ansia sembrano essere gli ostacoli principali e i motivi che portano le persone a vivere male la situazione… Ma da dove nascono queste sensazioni?

  •  A volte dalla paura di ciò che non conosciamo. (Non sappiamo cosa succederà e ci sentiamo in balia degli eventi).
  • Altre volte dall’ aspettativa che ci siamo creati. (solitamente molto pessimistica)

Perché ci agitiamo?

In breve, CI AGITIAMO PERCHÈ NON ABBIAMO VALUTATO LA SITUAZIONE IN MODO CHIARO oppure PERCHÈ CI SIAMO FATTI UN FILM MENTALE DISTRUTTIVO DI CIO CHE SUCCEDERÀ: Sì, purtroppo siamo molto bravi a vedere quello che andrà male, rispetto quello che potrà andar bene!

Ti piacerebbe gestire riunioni, esami e colloqui in totale tranquillità?

Adesso, facciamo finta un gioco (come diceva mio cuginetto): pensa a quanto sarebbe bello, invece, giungere al fatidico giorno, gestendo la questione con grande serenità e tranquillità, sapendo di essere nel posto giusto al momento giusto, avendo le idee chiare su come comportarsi e magari togliendoti anche qualche bella soddisfazione!

Figo no? Beh, Henry Ford diceva:

“Che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione”

Nel senso che, quello che tu credi succeda, alla fine succederà!

Quindi, cosa fare?
Cosa fare allora per valutare la situazione in modo chiaro e vivere queste situazione in modo sereno e tranquillo? Molto semplice: prendi un foglio e rispondi a queste domande:

Le domande per gestire la situazione al meglio:

  •  Chi ha indetto il colloquio o la riunione? Chi è che ha un messaggio da comunicare e chi è lì per ascoltare? Sembrerà banale, ma a volte le persone si impanicano perché non sanno cosa dire, ma alla fine si rendono conto che sono lì per star zitti e ascoltare.

 

  •  Cosa ti spinge a fare quello che stai facendo? Perché e’ importante per te?
    Perché dovresti mettere il tuo sederino su quella sedia o il microfono davanti alla bocca? Guarda che non è obbligatorio eh! a volte, ci rendiamo conto che non vale la pena affrontare certe situazioni perchè non in linea con i nostri valori e necessità. E va bene così.

 

  • Quali sono le tue risorse e i tuoi valori? Hai dei motivi per andarci con la paura e a testa bassa, oppure sai di essere apposto e di avere le capacita’ e il diritto di essere fiero di te stesso?come ti comporterai, cosa farai e cosa dirai ma sopratutto come reagirai ai commenti, alle domande e a volte, capita, anche alle provocazioni.

 

  • Ultima (POTENTE) domanda: Quale è la peggior cosa che può capitare? Hey, hai già risposto rendendoti conto che alla fine sopravviverai, stasera avrai lo stesso una cena che ti aspetta, un pò di persone che ti vogliono bene e ancora qualche soldo in tasca? Significa che allora così male non può andare, dai…

 

Cosa succede quando affronto questo problema con i miei clienti?

Quando lavoro con i clienti su questi fondamentali aspetti, sono loro stessi che alla fine della sessione mi dicono: “Sai che vedo le cose più tranquillamente e in modo diverso ora?” Certo, quando ti poni domande intelligenti e hai creato il film giusto, sei più consapevole di quello che TU vuoi far accadere, e magicamente diventa tutto più facile.

Fammi sapere qui sotto, se ti è piaciuto il mio articolo e sopratutto come è andata…

Se si tratta di un urgenza e non sai come uscirne, sappi che tratto questo tema, in sessioni ONE-SHOT (cioè singole, potenti e risolutive)

Compila questo form oppure Scrivi ainfo@diegobelotticoach.com raccontandomi il tipo di situazione urgente che devi affrontare.

Sai, ho già aiutato tante persone e magari tu potresti essere la prossima!

Ci sentiamo presto
Diego 

Comments (1)

Post a Comment